www.BodyTraining.it = Sport + Salute + Benessere!

 
BodyTraining: sport salute e benessere vi presentiamo BodyTraining.it , l'Azienda, la nostra Mission, i Servizi e le sezioni discussioni su sport salute e benessere video ed immagini di esercizi per bodybuilding e fitness database degli alimenti con i valori nutrizionali articoli su sport salute e benessere FAQ su sport salute e benessere scegli il tuo Personal Trainer!
  Registrati, E' GRATIS !
BodyTraining è...
homepage di BodyTraining.it=Sport+Salute+Benessere! Home

articoli sport salute benessere Archivio Articoli

argomenti articoli benessere sport salute Argomenti

foto progressi traguardi utenti body training BodyTraining Gallery

BTStudio BTStudio

Calcolatore Pasti Calcolatore Pasti

articoli sport esecuzione esercizi valori nutrizionali Cerca

Chi_Siamo Chi_Siamo

contatta staff body training Contattaci

valori nutrizionali alimenti proteine carboidrati grassi Database Alimenti

video corretta esecuzione esercizi squat rematore stacco palestra Database Esercizi

Downloads Downloads

allenamento addominali bicipiti pettorali alimentazione B.T.M.2 B.T.M.3 B.T.M.F scheda massa definizione FAQ

forum sport esercizi massa forza definizione diete integratori eventi gare bodybuilding video esercizi medicina sportiva psicologia sport ortopedia arti marziali recensioni libri Forum

body builders siti sport training medicina salute Links

messaggi privati body training Messaggi Privati

consiglia sito body training Passaparola

personal trainer domicilio benessere fit@home Personal Trainer

utente body training Profilo Utente

pagine portale sport salute benessere più visitate Sondaggi

articoli massa definizione integratori alimentazione anatomia fisiologia più letti meglio votati Top 10

Forum
  Mi consigliate ???
by kristian in
ultimo messaggio di kristian il 06 Nov, 2014 alle 02:17:10

visto: 9395 - risposte: 2


  paura di bruciare i muscoli
by Rocky in
ultimo messaggio di Emanuele il 18 Aug, 2014 alle 10:41:46

visto: 11788 - risposte: 5


  super set
by Rocky in
ultimo messaggio di Emanuele il 15 Aug, 2014 alle 12:39:53

visto: 9111 - risposte: 1


  allenamento
by Rocky in
ultimo messaggio di Emanuele il 15 Aug, 2014 alle 12:37:07

visto: 9303 - risposte: 1


  Episodi di fame notturna (di zuccheri)
by chandal in
ultimo messaggio di Emanuele il 04 Aug, 2014 alle 11:56:25

visto: 11017 - risposte: 3


  allenamento e incontinenza fecale
by ryu_6 in
ultimo messaggio di Emanuele il 07 Jul, 2014 alle 16:13:14

visto: 11801 - risposte: 9


  MI POTETE AIUTARE NELL'ALIMENTAZIONE :)
by ANDRY90 in
ultimo messaggio di Emanuele il 29 Jun, 2014 alle 20:38:13

visto: 64024 - risposte: 2


  Metodo negaste modificato
by ceso93 in
ultimo messaggio di Emanuele il 29 Jun, 2014 alle 20:36:29

visto: 7522 - risposte: 1


  MI PRESENTO
by ANDRY90 in
ultimo messaggio di Emanuele il 29 Jun, 2014 alle 20:28:32

visto: 7133 - risposte: 1


  L'anello debole..
by Jester in
ultimo messaggio di Emanuele il 13 Jun, 2014 alle 12:21:59

visto: 9771 - risposte: 5


 Tot. Topic: 2021
 Tot. Post: 40810
 Tot. Letture: 12966203
 Tot. Risposte: 38809
 Tot. Utenti: 165629
[ Forum ]   [ Cerca ]
Partners

Il sito che raccoglie i Posturologi di tutta Italia che professano con titoli riconosciuti e serietà questa branca della Medicina





Il nuovo sito di Touring Sport!

BodyTraining.it :: Leggi il Topic - Due interpretazioni diverse dello squat
Il nuovo Portale del vero Benessere, ottenibile raggiungendo la Forma Fisica che desideriamo!
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 
Il nuovo Portale del vero Benessere, ottenibile raggiungendo la Forma Fisica che desideriamo! Il nuovo Portale del vero Benessere, ottenibile raggiungendo la Forma Fisica che desideriamo!

Indice del forum -> obiettivo: corretta esecuzione - i vostri video -> Due interpretazioni diverse dello squat
Nuovo Topic  Rispondi Precedente :: Successivo 
Due interpretazioni diverse dello squat
MessaggioInviato: Gio Mag 17, 2012 6:50 am Rispondi citando
ajeje
Moderatore junior
Moderatore junior
 
Età: 27
Registrato: Mar 03, 2009
Messaggi: 2685




vedo che ultimamente si tende a demonizzare lo squat fatto col sitting back accentuato.solitamente questo accade perchè chi lo critica ha in mente le esecuzioni rese famose anni indietro in certi ambienti tipicamente americani.
io sono convinto che uno squat può essere estremamente bello e funzionale anche senza ricercare la verticalità estrema.
bisogna quindi avere il buonsenso di costruirsi un'esecuzione ottimale,adattata alle proprie esigenze,sempre nel rispetto della tecnica ottimale.
quando seguo qualcuno,controllo che tenga bene le ginocchia,che iperestenda,che non sculi e che non resti contratto nella parte alta della schiena.che poi lo esegua cercando il sitting back o esasperando la verticalità,poco importa.

posto ora due esempi di queste due interpretazioni:



si nota bene come ricerchi il sb e il piano inclinato della schiena


la seconda:



si nota bene come la dinamica sia completamente diversa.stance molto più stretto,discesa in mezzo alle gambe e verticalità massima della schiena


gradirei che metteste in questo post le vostre riflessioni al riguardo

_________________
Mio profilo Facebook
Accademia italiana della Forza

Greatness will never be acquired by staying in one’s comfort zone (Ivan Abadjiev) [/b:fdef

Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Re: Due interpretazioni diverse dello squat
MessaggioInviato: Gio Mag 17, 2012 2:49 pm Rispondi citando
Ale1988
Moderatore junior
Moderatore junior
 
Età: 29
Registrato: Jun 11, 2009
Messaggi: 2107




ajeje ha scritto:
io sono convinto che uno squat può essere estremamente bello e funzionale anche senza ricercare la verticalità estrema.
bisogna quindi avere il buonsenso di costruirsi un'esecuzione ottimale,adattata alle proprie esigenze,sempre nel rispetto della tecnica ottimale.


Penso che in questa frase sia racchiuso il succo del discorso.

Quello che ho potuto notare io è che anche in persone che avevano uno squat estremamente verticale, cercare di far protendere il tronco in avanti, iperestendo la schiena e facendo si che il bilanciere stesse per tutto il movimento sulla linea che cade a metà del piede, ha dato un notevole vantaggio soprattutto con il salire dei kg.
E' molto importante mantenere il bilanciere sempre sulla stessa linea durante la fase eccentrica e quella concentrica, questa linea deve cadere in mezzo al piede. In questo modo la spinta sarà ottimale e ottimizzata. All'inizio facevo ripetizioni in cui ero praticamente in punta di piedi talmente ero fuori asse e hai voglia te a recuperare di schiena tutte le ripetizioni di un'allenamento.
Nel mio caso, ad esempio, ho sempre avuto uno squat estremamente schienato e brutto da vedere. Ora ho trovato la mia impostazione che consiste in uno stance abbastanza largo da permettere l'entrata del bacino in discesa, la schiena iperestesa che però mantiene la stessa angolazione di partenza per tutto il movimento, il bilanciere sempre sulla linea di metà piede e schiena estremamente rigida. Durante la fase concentrica ora riesco ad anticipare con le spalle la risalita del c**o, motivo per il quale, se non si riesce a fare questo movimento, si da la cosiddetta sculata con conseguente perdita in avanti della schiena, che con il salire dei kg non si riesce più a recuperare. Ogni tanto qualcuna la sculo ancora, però di base il movimento lo sto assimilando e ho impiegato parecchio, soprattutto perchè lo squat è sempre stato il mio problema maggiore dato anche che lo soffro particolarmente a livello psicologico.
Detto questo nel mio caso ad esempio un minimo di sitting back c'è, ma non è esasperato, anzi, se proprio devo dirla tutta sto cercando di aprire il più possibile lo stance e cercare di cadere il più verticale possibile in mezzo alle gambe. Da quello che ho notato le ginocchia con la mia ultima impostazione non vanno oltre la punta dei piedi, ma non tanto perchè esaspero la ricerca del sb, quanto perchè sto cercando di aprire lo stance e di conseguenza le ginocchia hanno un'escursione minore.
Come riferimento sto guardando lo squat di Carniel, che bene o male ha le leve come le mie ed è veramente forte e tecnicamente impostato molto bene. Pelizza anche ha uno squat stupendo per me è già lui però ricerca più il sitting back. Se avete dei video postateli. Ho visto che forse Drew ne ha qualcuno del corso.

_________________
Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Ale77ssandro?feature=mhee

Torna in cima
Profilo Messaggio privato Gallery Utente
MessaggioInviato: Mar Mag 22, 2012 11:14 pm Rispondi citando
Robespierre
BodyTrainer professionista
BodyTrainer professionista
 
Registrato: Mar 18, 2009
Messaggi: 4953
Località: Pisa




i fatti secondo me sono due:
A) spesso all'inizio si fa un errore: ci si avvicina al pl guardando video di americani, di gente della scuola di simmons, si leggono tutte quelle minchiate americane sul box squat, sulle varianti assurde, sulle tonnellate di gm. Da qua esce fuori la gente che vuole squattare con lw converse ed uno stance assurdo, come volevo fare io all'inizio.
variante inversa: fissa col wl e ricerca di altre assurdità.
lo squat si impara cercando di mantenere sempre una tecnica SUFFICIENTE ovvero ENTRO CERTI SCHEMI e modificando al salire dei carichi la tecnica correggendo i difetti che vengono fuori.

quando si ha una buona tecnica e dei carichi decenti viene il resto.
da notare è ancora che non è la tecnica in cui ci sentiamo meglio sempre la migliore. quando uno che ci capisce ti sistema la tecnica all'inizio magari non ti trovi MA, poi le cose cambiano, e dopo un paio di mesi tiri anche più kg.

in generale vedo spesso un abuso di squat con stance largo: viene da tenere uno stance molto largo perchè è più facile scendere.
poi nessuno tiene la schiena come dio comanda ma si fa tutti i "tolleranti" perchè è un difetto piccolo.
questo è un errore.
lo stance deve farci fare i kg validi e senza infortunarci, il resto dipende tutto dalle leve

_________________

Torna in cima
Profilo Messaggio privato Gallery Utente MSN Messenger
MessaggioInviato: Mar Mag 22, 2012 11:30 pm Rispondi citando
ajeje
Moderatore junior
Moderatore junior
 
Età: 27
Registrato: Mar 03, 2009
Messaggi: 2685




però quà entra in gioco anche la mobilità.io do delle direttive per un'alzata decente:posizione e stabilità delle ginocchia,posizione dei piedi,profondità,iperestensione lombare,petto aperto,parte alta della schiena decontratta e niente sculata.se chi sto allenando è molto mobile(vedi andreacapo)non vado certo a dirgli di squattare a stance stretto.se poi ha una spinta fluida con un certo sitting back,non vado certo a fargli esasperare la verticalità.quello che ho notato è che imponendo i vincoli esecutivi che ho scritto all'inizio e lavorando a discreti volumi con carichi ottimali,l'atleta tende a orientarsi verso l'esecuzione ottimale.
quello che mi dispiace è che ormai è diventato una moda dire che è mer*a quello che si pensa sia riconducibile ai modelli di allenamento americani.quando molte intuizioni di simmons vengono usate largamente da chi si basa sul lavoro distribuito.
tornando allo squat così detto alla "norvegese",è semplicemente un modello.non è la soluzione a tutti i mali.sta al buonsenso dell'allenatore capire cosa serve a chi si trova davanti.
ti lascio uno spunto di riflessione:considera l'ambiente in cui tutti praticano questo stile.considera il tipico fisico del pl norvegese.io mi son fatto l'idea che la loro tecnica sia ottimale per atleti pesanti e longilinei,come sono praticamente tutti quelli che allena dietmar.

_________________
Mio profilo Facebook
Accademia italiana della Forza

Greatness will never be acquired by staying in one’s comfort zone (Ivan Abadjiev) [/b:fdef

Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
MessaggioInviato: Mer Mag 23, 2012 10:33 am Rispondi citando
Ale1988
Moderatore junior
Moderatore junior
 
Età: 29
Registrato: Jun 11, 2009
Messaggi: 2107




Robespierre ha scritto:
lo squat si impara cercando di mantenere sempre una tecnica SUFFICIENTE ovvero ENTRO CERTI SCHEMI e modificando al salire dei carichi la tecnica correggendo i difetti che vengono fuori.


Sono d'accordo. La tecnica deve anche permetterci di non cuocerci a livello sistemico facendo del lavoro aggiuntivo e inutile (recuperare la schiena perchè si schiena in tutte le reps che fai ecc...).

Robespierre ha scritto:
lo stance deve farci fare i kg validi e senza infortunarci, il resto dipende tutto dalle leve


Secondo me anche lo stance dipende molto dalle leve.

_________________
Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Ale77ssandro?feature=mhee

Torna in cima
Profilo Messaggio privato Gallery Utente
Due interpretazioni diverse dello squat
  Indice del forum -> obiettivo: corretta esecuzione - i vostri video
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore  
Pagina 1 di 1  

Mostra prima i messaggi di:   
  
 Nuovo Topic  Rispondi  


Powered by phpBB © 2001-2003 phpBB Group
Theme created by Vjacheslav Trushkin
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2002 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license
Versione italiana a cura di Weblord.it.
Generazione pagina: 2.10 Secondi