www.BodyTraining.it = Sport + Salute + Benessere!

 
BodyTraining: sport salute e benessere vi presentiamo BodyTraining.it , l'Azienda, la nostra Mission, i Servizi e le sezioni discussioni su sport salute e benessere video ed immagini di esercizi per bodybuilding e fitness database degli alimenti con i valori nutrizionali articoli su sport salute e benessere FAQ su sport salute e benessere scegli il tuo Personal Trainer!
  Registrati, E' GRATIS !
BodyTraining è...
homepage di BodyTraining.it=Sport+Salute+Benessere! Home

articoli sport salute benessere Archivio Articoli

argomenti articoli benessere sport salute Argomenti

foto progressi traguardi utenti body training BodyTraining Gallery

BTStudio BTStudio

Calcolatore Pasti Calcolatore Pasti

articoli sport esecuzione esercizi valori nutrizionali Cerca

Chi_Siamo Chi_Siamo

contatta staff body training Contattaci

valori nutrizionali alimenti proteine carboidrati grassi Database Alimenti

video corretta esecuzione esercizi squat rematore stacco palestra Database Esercizi

Downloads Downloads

allenamento addominali bicipiti pettorali alimentazione B.T.M.2 B.T.M.3 B.T.M.F scheda massa definizione FAQ

forum sport esercizi massa forza definizione diete integratori eventi gare bodybuilding video esercizi medicina sportiva psicologia sport ortopedia arti marziali recensioni libri Forum

body builders siti sport training medicina salute Links

messaggi privati body training Messaggi Privati

consiglia sito body training Passaparola

personal trainer domicilio benessere fit@home Personal Trainer

utente body training Profilo Utente

pagine portale sport salute benessere più visitate Sondaggi

articoli massa definizione integratori alimentazione anatomia fisiologia più letti meglio votati Top 10

Forum
  Mi consigliate ???
by kristian in
ultimo messaggio di kristian il 06 Nov, 2014 alle 02:17:10

visto: 9858 - risposte: 2


  paura di bruciare i muscoli
by Rocky in
ultimo messaggio di Emanuele il 18 Aug, 2014 alle 10:41:46

visto: 12417 - risposte: 5


  super set
by Rocky in
ultimo messaggio di Emanuele il 15 Aug, 2014 alle 12:39:53

visto: 9626 - risposte: 1


  allenamento
by Rocky in
ultimo messaggio di Emanuele il 15 Aug, 2014 alle 12:37:07

visto: 9689 - risposte: 1


  Episodi di fame notturna (di zuccheri)
by chandal in
ultimo messaggio di Emanuele il 04 Aug, 2014 alle 11:56:25

visto: 11663 - risposte: 3


  allenamento e incontinenza fecale
by ryu_6 in
ultimo messaggio di Emanuele il 07 Jul, 2014 alle 16:13:14

visto: 12591 - risposte: 9


  MI POTETE AIUTARE NELL'ALIMENTAZIONE :)
by ANDRY90 in
ultimo messaggio di Emanuele il 29 Jun, 2014 alle 20:38:13

visto: 64585 - risposte: 2


  Metodo negaste modificato
by ceso93 in
ultimo messaggio di Emanuele il 29 Jun, 2014 alle 20:36:29

visto: 7934 - risposte: 1


  MI PRESENTO
by ANDRY90 in
ultimo messaggio di Emanuele il 29 Jun, 2014 alle 20:28:32

visto: 7436 - risposte: 1


  L'anello debole..
by Jester in
ultimo messaggio di Emanuele il 13 Jun, 2014 alle 12:21:59

visto: 10375 - risposte: 5


 Tot. Topic: 2021
 Tot. Post: 40810
 Tot. Letture: 14086844
 Tot. Risposte: 38809
 Tot. Utenti: 165629
[ Forum ]   [ Cerca ]
Partners

Il sito che raccoglie i Posturologi di tutta Italia che professano con titoli riconosciuti e serietà questa branca della Medicina





Il nuovo sito di Touring Sport!

salute: Le tendiniti
Postato il Sabato, 23 maggio 2009 alle 19:29:38 CEST di staff
saluteCome si presenta una tendinite?

Chi di noi almeno una volta nella vita non ha sperimentato quella fastidiosa sensazione di peso e vago dolore, o localizzato su una articolazione (la spalla, il ginocchio o il gomito) o anche irradiato a monte o a valle di essa, magari dopo uno sforzo prolungato, a freddo, dopo un periodo di inattività?

Il “fastidio” spesso è stato così intenso e prolungato da ostacolare le normali attività sportive o quotidiane per settimane o mesi. I soli anti infiammatori, pur fornendo un beneficio temporaneo, non lasciano giovamento dopo la sospensione.



E allora iniziava la trafila di consigli, confronti con i compagni di allenamento, visite specialistiche, ecografie, risonanze magnetiche, radiografie, quasi sempre inconcludenti.

E poi, dopo un tempo indeterminato, quasi senza ragione apparente il sintomo svanisce come è insorto.

Probabilmente si trattava di una tendinite.

Queste comuni e indesiderate compagne delle nostre attività sportive sono state oggetto di studio dei maestri della traumatologia dello sport. Interi trattati, libri di testo, articoli pubblicati quotidianamente sulle più quotate riviste scientifiche ne parlano con intramontato interesse.


Anatomia di base:


Il muscolo scheletrico è responsabile del movimento delle ossa, permettendo di camminare, sollevare, saltare e compiere movimenti di vario genere. L’esecuzione del movimento è possibile grazie alla contrazione di un muscolo attivatore (agonista) dell’articolazione tributaria ed al rilasciamento del suo antagonista. La struttura che trasmette la forza della contrazione muscolare al capo osseo tributario è il tendine, una struttura fibro-elastica flessibile e particolarmente resistente.

I tendini sono di diverse sezioni e dimensioni.

Alcuni, presenti negli arti superiori a livello dell’avambraccio, pur essendo molto piccoli e sottili, consentono non solo l’esecuzione di movimenti fini delle dita, ma anche l’azione della presa, di intensità spesso notevole, come avviene negli esercizi di sollevamento pesi.

Altri ancora, come il tendine quadricipitale e achilleo sono molto più spessi e sono deputati a contrastare la forza di gravità nella stazione eretta in fase statica e dinamica (passo-corsa).

Quando funzionano normalmente i tendini scorrono nelle loro logge lubrificate (guaine tendinee) in maniera fluida ed efficiente.


Quali sono le cause di una tendinite?


Talvolta, per diverse ragioni, un tendine si infiamma, il movimento del tendine nella sua strada anatomica perde di fluidità ed il meccanismo di trazione esercitato dal muscolo diviene un ulteriore stimolo irritativo.


La causa più comune di tendinite è su base irritativa per il sovraccarico funzionale.

Comunemente l’atleta dilettante avvia un programma di esercizi senza una tecnica di allenamento di base (riscaldamento, controllo del movimento) , o incrementa i propri carichi di lavoro sconsideratamente, e allora inizia a sperimentare le tendiniti: infatti il tendine che non sia preparato ai nuovi carichi di lavoro non è “educato” allo sfruttamento delle proprietà di elasticità che lo contraddistinguono, ed il suo sovraccarico comporta una infiammazione. Questa, se misconosciuta può cronicizzare nel perseverare di un allenamento improprio.

Un’altra causa comune di tendinite è su base degenerativa correlata all’età (tendinosi).

Con il passare degli anni, il tendine perde le proprietà elastiche e vascolari che lo caratterizzano nelle prime 2-3 decadi di vita. L’aumento relativo della sua rigidità , comporta una minore compliance del tendine agli stress meccanici sulle fibre costitutrici, che si possono lacerare per non guarire (sfibrillamento) o guarire male (deposizione di sali di calcio - tendinopatie calcifiche). Nelle forme degenerative, è piuttosto frequente anche la rottura del tendine (es. tendini della cuffia dei rotatori della spalla, tendine d’Achille).

 

Un ultimo gruppo di flogosi tendinea è quello delle tenosinoviti, in cui non è tanto il tendine ad essere infiammato, quanto la guaina sinoviale (loggia lubrificata) in cui scorre. In questi casi, o per la presenza di piccole deformità del tendine (cisti irritative o degenerative) o per alterazioni infiammatorie della guaina stessa, il tendine non scorre con la dovuta fluidità, ma “grippa”, irritando ulteriormente la guaina.


Classificazione anatomo-patologica


  • Tendinopatie inserzionali

  • Tenosinoviti stenosanti

  • Tenosinoviti ipertrofico-essudative

  • Peritendiniti

  • Tendinosi

  • Forme miste

  • Lussazioni

  • Rotture sottocutanee



Le sedi più colpite


Tutte le articolazioni, dalle grandi (spalla, anca, ginocchio) alle piccole (gomiti, caviglie) possono essere sede di tendiniti. Tra i praticanti di body-building a livello amatoriale a farla da padrone è la tendinite del Capo Lungo del Bicipite Omerale della spalla.

Il disturbo spesso insorge dopo uno sforzo eseguito in fase di contrazione eccentrica dei muscoli della spalla ad esempio in fase di spinta su panca piana, panca inclinata o lento dietro. Il tendine, stirato oltre quanto concesso dalla sua riserva elastica si lacera in maniera invisibile ad occhio nudo, e si genera una infiammazione. Dopo una fitta iniziale il disturbo diviene più vago, associato ad un senso di peso doloroso anche notturno nella regione antero-mediale della spalla, spontaneo o provocato dai movimenti. Occasionalmente si può avvertire una sensazione meccanica di click-clack nella stessa sede, ai movimenti di intrarotazione o extrarotazione della spalla (sublussazione del tendine).


La diagnosi


La comparsa di sintomi sospetti deve allertare l’atleta, e porlo nelle condizioni di identificare, se possibile, un “primum movens” del disturbo.

In prima istanza si impone il riposo funzionale dell’articolazione colpita, con la sospensione immediata di tutte le attività motorie non necessarie. Questa, da sola può essere risolutiva,e talora, diagnostica della patologia.

A dispetto di qualunque accertamento diagnostico fai da te resta necessaria una visita ortopedica o fisiatrica, che grazie alla anamnesi ed all’esame obiettivo, permette nella stragrande maggioranza dei casi una tempestiva diagnosi. Solo nei casi dubbi, in cui si sospettino lesioni associate, può essere richiesta una ecografia o una risonanza magnetica mirata su un territorio specifico. Nelle forme degenerative, il sospetto di tendinopatie calcifiche può richiedere anche l’impiego di RDX in particolari proiezioni.


Il trattamento


Le forme acute, subacute, croniche, qualunque esse siano, tutte richiedono in primis il riposo, con buona pace dell’anima (dura lex sed lex!!).

Sulla base della diagnosi clinica e strumentale è possibile identificare la sede e le caratteristiche del disturbo, ed approntare le terapie appropriate che variano molto a seconda che si tratti di tendinite acuta o cronica.

Generalmente queste sono:

    • terapia fisica (crioterapia, stretching, potenziamento isometrico-isotonico contro resistenza, tecarterapia, ionoforesi)

    • medica (FANS o Corticosteroidei assunti per os o infiltrati localmente)

    • terapia chirurgica (riservata a casi cronici selezionati, resistenti alle terapie mediche).

Resta sempre doveroso segnalare che questo semplice articolo vuole avere un carattere unicamente divulgativo. Dovere del medico è prima di tutto scoraggiare qualunque iniziativa terapeutica fai da te, ed indirizzare il paziente verso un coscienzioso inquadramento delle problematiche cliniche, degli iter diagnostici e delle terapie più utili e adeguate.



 

Tutti i diritti sono riservati all’autore dell’articolo.
La riproduzione dell’articolo intero o parziale è vietata previa autorizzazione scritta dell’autore.
Dr. Luigi Mossa
Medico Chirurgo specializzando in Ortopedia

Copyright © 2009 www.Bodytraining.it
Tutti i diritti sono riservati - All rights reserved

Ti è piaciuto questo Articolo? Condividilo con i tuoi Amici:
Facebook Live MySpace Technorati Twitter
 
Login
Nickname

Password

Codice di Sicurezza: Codice di Sicurezza
Digita il codice di sicurezza

Non hai ancora il tuo account BodyTraining.it?

Registrati, E' GRATIS !

Scopri i vantaggi di essere un utente BodyTraining.it registrato!
Links Correlati
 Inoltre salute
 News by staff


Articolo più letto relativo a salute:
Le tendiniti

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

Argomenti Correlati

fisiologiamedicinasalute

Spiacente, non sono disponibili i commenti per questo articolo.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2002 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license
Versione italiana a cura di Weblord.it.
Generazione pagina: 1.19 Secondi